Grafý de lu FranchepruenzÓle de CŔlle de SÓnt Uýte

e Faýte - P¨glie -

                    Grafia del Francoprovenzale di Celle di San Vito e Faeto - Puglia -

a cura di Vincenzo Minichelli 

 

Pe facelettÓ la prun¨nce e la cumprenziun de la lÚn franchepruenzÓle de CŔlle

Per facilitare la pronuncia e la comprensione della lingua francoprovenzale di Celle

e Faýte,attenýers a le rÚule chĺo ven¨nt apprŔje:

e Faeto, attenersi alle seguenti regole :

a  si pronuncia come in italiano di avviare. Es.: abbiÓ  avviare.

b come in italiano di bere. Es.: bÓje ( o bÓjere )  bere.

c come in italiano di cantare. Es.: ciantÓ  cantare, cai¨n  maiale.

d come in italiano di dare. Es.: denÓ  dare.

La  e  non accentata Ŕ muta o semimuta, come in francese, ad eccezione di quando si

Trova ad inizio di parola. Es.: benÓjere  benedire, effŔtte  effetto, ecunemý  economia.

Quando la  e  fa dittongo ( preceduta o seguita dal segno  j  e dal segno  u ) Ŕ semimuta.

Es.:  mengýje  mangiare, bÚje  bello, nÓue  nodo.

Ú come in italiano di perchÚ. Es.: bÚje  bello.

Ŕ come in italiano di eterno. Es.: etŔrne  eterno.

f  come in italiano di fiore.Es.: fi¨re  fiore.

g  come in italiano di genitore. Es.:  genettÓue  genitore.

i  come in italiano di idea. Es.: ýse  essi  o  loro.

La  j  lunga  precede o segue la  e  ed ha un suono intermedio tra  e  ed  i  ( pr. je, Úje ) e non

gi  come in francese. Es. jennÓre  gennaio, nÚje  sera, výje  vivo.

l  come in italiano di libro. Es.  lývre  libro.

m  come in italiano di mangiare. Es.: mengýje  mangiare.

n  le parole terminanti in  n  hanno un suono  naso-gutturale-palatale. Es.: gn¨n  nessuno,

pÓn  pane, rÚn  niente, ecc.. Quando la  n  Ŕ seguita da un trattino, e lo stesso

precede una vocale ( n-a ), anche la vocale ha un suono naso-gutturale-palatale. Es.:

mÓn-a frÓjete  mano fredda.

o   questo segno,ad eccezione di pochi casi e quando non Ŕ preceduto dal segno  u  , si

pronuncia  u . Es.: n¨sse  noi,  uÓjele  olio,  quÓ  coda,  culÓue  colore, ecc.

˛  come in italiano di orto. Es.:  ˛re ( o i˛re )  orto o ora.

p  come in italiano di polvere. Es.:  pÓuse  polvere.

q  come in italiano di quadro. Es.: quÓjesce  gamba.

r  come in italiano di re. Es.: rÚje  lardo.

s  come in italiano di sapere. Es.:  savÓjere  sapere. Ma seguite da un'altra consonante

( esse impura ) si legge  sce,  come nel napoletano di  scole ( pr.  sc-cole ) scuola;

sfuglýje ( pr.  sc-fuglýje ) sfogliare; ( come anche nel dialetto piemontese di  ras-cÚ  raschiare )

ad eccezione di quando Ŕ seguita dalle consonanti  d,r,t  che prende  suono come in

italiano di disdetta. Es.: sdentÓ  sdentato,  sruÓje  sole,  stÓjele  stella.

t  come in italiano di tetto. Es.:  tÓje  tetto  e taglio.

u  come in italiano di unire. Es.:  unýje  unire.

v  come in italiano di vena. Es.: vÓjene  vena.

z  come in italiano di zeppa. Es.:  zÚppe  zeppa.

 

Pe un mÚje apprufundemmÚn de la lÚn franchepruenzÓle de P¨glje se puotte

Per un maggiore approfondimento della lingua francoprovenzale di Puglia si pu˛

cunzultÓ lu deziunÓire franchepruenzÓle de CŔlle de SÓnt Uýte e Faýte, de

consultare il dizionario francoprovenzale di Celle di San Vito e Faeto,di

Cenzýne Minichelli, Edezi¨n de lĺUrs, a lu c˛st de Eure 21,00, mŔje spÓjese de

Vincenzo Minichelli,Edizione dellĺOrso, al costo di Euro  21,00,pi¨ spese di

spedezi¨n, accredetÓn la s¨mme Ĺnghi˛cche lu  c/cp  n. 20959474  'ntestÓ a,

spedizione, accreditando la somma sul c/cp n.20959474 intestato a 

A.C.F.P. Assuciazi¨n CulturÓle Franchepruenzale de P¨glje, Vi PÓule

A.C.F.P. Associazione Culturale Francoprovenzale di Puglia, Via Paolo  

1Braccine, 29 ľ 10141 T¨rin ,o talefunÓn a lu n¨mmere 011-337237,cell.

oBraccini, 29 - 10141 Torino, o telefonando al numero 011 - 337237, cell.

347.4289307.

347.4289307

 

Pubblicato sul sito della regione piemonte il libro " I PROVERBI  " integralmente  www.provincia.torino.it/cultura/minoranze/dwd/proverbi.pdf

 

 

                           PRESENTAZIONE DEL DIZIONARIO FRANCOPROVENZALE

                                 DA PARTE DELLĺAUTORE  VINCENZO  MINICHELLI

 

               

 

 VINCENZO MINICHELLI ESPONE I SUI LIBRI AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

                                                       LINGOTTO  16/5/2002 - 20/5/2002

    

    

 

 

 

Vincenzo Minichelli  e Nicola ed Ausilia Pirozzoli espongono  i loro libri scritti in Francoprovenzale 

                                                        AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

                                                                            Anno  2004

 

                                                             LINGOTTO  6/5/2004 - 10/5/2004

 

 

 

 

Sito creato ed ideato da Alfredo Crisafulli              webmaster@celledisanvito.com